23 anni dal massacro di Cuska

1 min letto

Oggi ricorrono 23 anni dal massacro di Cusak, in cui le forze di occupazione criminali serbe uccisero barbaramente e massacrarono 44 uomini.

Il massacro del 14 maggio 1999 è stato solo uno dei tanti avvenuti durante la guerra del Kosovo.

Decine di membri del gruppo paramilitare serbo "Jackals" sono stati arrestati e condannati a Belgrado.

Uno dei crimini più mostruosi commessi dallo stato serbo è stato commesso a Cusak: polizia e bande governative, dopo un brutale attacco - durante il quale hanno violentato donne albanesi e depredato tutto ciò che potevano portare via - hanno ucciso almeno 44 civili, in tre villaggi case che hanno bruciato.

Il villaggio è stato raso al suolo e più di 400 civili sono stati sfrattati.