avvertimento: sprintf(): Troppi pochi argomenti in /home/rtv21new/public_html/wp-content/themes/newsphere-pro/lib/breadcrumb-trail/inc/breadcrumbs.php on line 254

Gërvalla afferma che Berishaj non può essere licenziato sulla base delle informazioni di un media

2 min letto

Il ministro degli Affari esteri e della diaspora, Donika Gërvalla, ha dichiarato che l'ambasciatore del Kosovo in Croazia, Martin Berishaj, continua a mantenere la sua posizione, poiché secondo lei, finora non vi è alcuna indicazione che le accuse contro di lui possano essere fondate. Gërvalla ha affermato che non potevano licenziare un ambasciatore sulla base delle informazioni di un media.

Ha detto che Berishaj era nel ministero e ha parlato della notizia che è coinvolto in una relazione corrotta, aggiungendo che continuano a considerarla come una campagna basata su un articolo di un media sloveno.

"Ho una lunga dichiarazione scritta di diverse pagine dell'ambasciatore Berishaj. L'ambasciatore Berishaj è stato al ministero, abbiamo parlato a lungo di quella che consideriamo ancora una campagna basata su un articolo di un mezzo sloveno che poi ha ricevuto informazioni. "Ne ho parlato con le autorità di diversi paesi e fino al momento in cui stiamo parlando non vi è alcuna indicazione che le accuse menzionate in quel rapporto di quel mezzo possano avere qualcosa di reale", ha detto Gërvalla.

Ha sottolineato che l'ambasciatore non può essere sospeso o licenziato sulla base delle informazioni fornite da un media.

"Voglio essere molto onesto, l'ambasciatore non viene sospeso o licenziato sulla base di informazioni provenienti da un media senza altre informazioni. Ha anche visto che l'ufficio del procuratore montenegrino ha fornito informazioni sull'esistenza di indagini e si è scoperto che non vi è alcun reato penale che potrebbe essere stato commesso dall'ambasciatore Berishaj, quindi questa è la nostra posizione finora. In assenza anche di una sola indicazione contro l'ambasciatore Berishaj, l'ambasciatore Berishaj gode della nostra fiducia e continua il suo lavoro in Croazia così com'è andato", ha sottolineato il ministro.