I cantanti e i cameraman di matrimoni hanno obblighi fiscali

4 min letto

Il Direttore dell'Amministrazione Fiscale del Kosovo, Ilir Murtezaj, ha parlato dei settori commerciali ad alto potenziale di evasione fiscale e che sono l'edilizia, la gastronomia, gli hotel, il turismo e i ristoranti, inclusi gli utenti dei social network Facebook, Instagram, Tik-Tok e altri chi d'ora in poi sarà tenuto a pagare l'imposta.

Murtezaj ha affermato che TAK ha già intrapreso una serie di azioni preparando un progetto per il 2022, che controllerà tutta l'organizzazione di feste che hanno molti attori come cantanti, gruppi musicali, cameramen, che pagheranno l'obbligo di imposta sul reddito che hanno genereranno durante il loro lavoro.

Il Direttore di TAK ha sottolineato che non sarà consentito l'intervento di persone all'interno di TAK, per aiutare le imprese a evitare le tasse.

"Un altro fattore è la parte della trasparenza, aumentando la trasparenza identificando le attività che continuano a non essere conformi e divulgando tali informazioni a tutto il personale. Ciò ha creato una sorta di incertezza se possiamo affermare che in passato alcuni individui sono stati in grado di aiutare protetti da qualcuno all'interno di TAK a perdere questa sicurezza e realizzare quelle aziende che hanno l'obbligo di pagare e dovrebbero pagare gli obblighi fiscali "ha dichiarato Murtezi .

L'amministrazione fiscale del Kosovo è già dotata di un software ricevuto in donazione dal Regno Unito, che consente loro di ottenere informazioni sulle imprese che hanno evaso le tasse.

"Un altro argomento è la parte dello sviluppo del beneficio del sostegno del Regno Unito con software speciali, software che ci hanno dato l'opportunità di utilizzare una fonte di informazioni da fonti diverse, ad esempio uno dei software fa parte della fonte di informazioni che vengono utilizzate dai social network come facebook, instagram, tik-tok, ecc., dove queste informazioni vengono elaborate da questi software. "I nostri funzionari dell'intelligence finanziaria e attraverso i risultati di queste informazioni vengono inviati agli operatori agli ispettori operativi e vengono effettuati accertamenti fiscali laddove si rileva l'evasione fiscale o il fatturato non dichiarato", ha affermato Murtezi.

Il capo di questo dipartimento ha detto che tutti gli attori coinvolti nell'organizzazione di matrimoni, cantanti, cameramen, band e preparatori alimentari, saranno obbligati a pagare la tassa.

"Quello a cui lei ha fatto riferimento è relativo al progetto gastronomia e hotel, dove attraverso questo progetto, il nostro obiettivo è per noi identificare tutte le transazioni che avvengono con un approccio olistico sviluppandolo all'interno di questo settore e fare un esempio, se un ristorante che organizza matrimoni, i nostri obiettivi sono che oltre a quell'organizzazione, l'organizzatore di quel matrimonio penso che il proprietario del ristorante che ha organizzato ci siano altri attori che se possiamo chiamarli appaltatori o come altri liaison party, che sviluppano attività e creano utili, come cantanti, gruppi musicali, cameramen, chi sa organizzare la preparazione dei cibi e altri che tutti si costituiscono un onere fiscale e dal passato escono i nostri risultati o stime che ci sono state evasioni significative da parte di imprese e privati ​​per non- pagamento delle tasse", ha detto Murtezi.

Tutto questo progetto e l'aumento della misura di sicurezza contro le imprese che generano entrate annuali, Ilir Murtezaj ha affermato che è solo per capire che le imprese sono obbligate ad adempiere ai propri obblighi nei confronti dello stato.

"Il nostro obiettivo è per noi aumentare l'adempimento monetario, non è mai nostra intenzione penalizzare o punire le imprese con azioni, qualunque esse siano, e allo stesso tempo riscuotere con la forza l'onere fiscale, ma d'altra parte TAK, anche quando le aziende continuano a opporsi alle nostre chiamate, facilitazioni e chiarimenti che forniamo affinché le aziende comprendano correttamente e accuratamente l'obbligo che hanno nei casi in cui tali aziende non rispettino queste chiamate e non aderiscano alle forze dell'ordine, allora normalmente applicare procedure legali per le quali siamo autorizzati a mettere in atto individuando eventuali evasioni fiscali, raccogliendo al contempo ogni euro di imposta che non è stato pagato dalle imprese”, ha affermato Murtezi.

Ad aprile 2022, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, TAK ha dichiarato che si registra un aumento dei ricavi di circa 68.5 milioni di euro o espresso in percentuale superiore al 34%. Mentre in relazione al piano annuale, c'è anche un'eccedenza del piano di oltre il 17% o 40 milioni di euro, mentre la raccolta totale dei ricavi di TAK durante questo quadrimestre è di 269.5 milioni di euro./kp