Cosa succede alla pelle dopo aver rimosso i tatuaggi, racconta la dermatologia a RTV21

2 min letto

Per tutti voi che ad un certo punto della vostra vita avete deciso di farsi un tatuaggio e poi ve ne siete pentiti, RTV21 vi offre alcune conoscenze che dovete conoscere prima di decidere di sbarazzarvi dei tatuaggi.

La rimozione del tatuaggio viene solitamente eseguita con il laser per diverse sessioni consecutive.

La dermatologa Merita Grajcevci-Kotori per rtv21.tv ha dimostrato che a volte è necessaria più di una seduta per trattare le dimensioni delle particelle di colore e per facilitarne la distribuzione da parte del sistema immunitario.

A seconda del design, delle dimensioni e del colore del tatuaggio, potrebbero essere necessarie da 1 a 10 sessioni laser per rimuovere il tatuaggio. Alcune vernici sono più difficili da rimuovere di altre e potrebbero non essere completamente rimovibili. Dipende anche da quanti anni ha il tatuaggio. "Ci dovrebbe essere un periodo di sei settimane tra ogni sessione laser per consentire alle ferite di guarire e al corpo di assorbire quanta più vernice possibile", ha detto Merita Grajcevci-Kotori a rtv21.tv

Le persone inizialmente possono essere molto entusiaste di creare un tatuaggio, ma poiché ha un colore permanente, se ne pentiranno e decidono di rimuoverlo o potrebbe non piacergli più.

La dermatologia per rtv21.tv ha dimostrato se rimuovere i tatuaggi provoca molto dolore.

La rimozione del tatuaggio laser è alquanto dolorosa. L'anestesia locale può essere utilizzata per intorpidire la pelle se il tatuaggio è troppo grande. "Ma la maggior parte delle volte, la rimozione del tatuaggio laser è molto ben tollerata", ha detto.

Dal momento che la pelle affronta tali problemi, ovviamente la rimozione del tatuaggio ha anche i suoi effetti collaterali tra cui arrossamento, gonfiore, lividi, prurito e tenerezza.

Ci vuole del tempo prima che la pelle guarisca dopo che il tatuaggio è stato rimosso. La maggior parte degli effetti collaterali sono temporanei. Nella maggior parte dei casi, il feedback viene risolto entro una settimana. "Ma può succedere che ci siano effetti collaterali più lunghi come l'iperpigmentazione o l'ipopigmentazione della pelle", ha detto il dermatologo per rtv21.tv.

Pertanto, prima di decidere di farti un tatuaggio, dovresti pensarci due volte, ci sono anche casi in cui alcune persone non hanno rimosso i tatuaggi, ma semplicemente li hanno sostituiti con qualcos'altro.21Media