SBASHK spera in un accordo con il governo per evitare proteste

2 min letto

I rappresentanti del sindacato unito dell'istruzione, della scienza e della cultura del Kosovo (SBASHK) all'interno della delegazione del BSPK hanno incontrato oggi 6 deputati di Vetëvendosje, dove hanno espresso preoccupazioni e richieste di dialogo.

Secondo un comunicato di SBASHK, i deputati del Movimento Vetëvendosje hanno dichiarato che saranno impegnati a proseguire gli incontri di dialogo con i deputati, le commissioni parlamentari, ma anche con il Governo al fine di trovare una soluzione accettabile alle richieste all'interno del bilancio .

"Ci auguriamo che il dialogo avviato continui e vengano raggiunti accordi accettabili", si legge nella nota.

Inoltre, il presidente di SBASHK, Rrahman Jasharaj insieme ad altri rappresentanti di SBASHK ieri ha incontrato il viceministro Dukagjin Pupovci e i membri del gabinetto del ministro dell'Istruzione Arbërie Nagavci per parlare di trovare una soluzione alle richieste degli operatori educativi senza la necessità di altra azione sindacale. Entrambe le parti hanno convenuto di tenersi reciprocamente informate di qualsiasi situazione di impegno creata.

Altrimenti, nella protesta del 20 maggio, il BSPK ha elencato una serie di richieste al governo, come l'approvazione del disegno di legge su salari e indennità di 100 euro per i lavoratori del settore pubblico, nonché l'avvio del dialogo sociale. Richieste simili sono state presentate da altri sindacati BSPK./21Media