L '"uomo più vecchio del mondo" ha festeggiato il suo compleanno

3 min letto

Un uomo brasiliano ha festeggiato quello che sostiene essere il suo 121esimo compleanno mentre si riprendeva dal Covid-19 con la sua famiglia.

Andrelino Vieira da Silva, che vive nella città di Aparecida de Goiania, nello stato brasiliano di Goia, ha festeggiato il 121 febbraio il suo 3esimo compleanno.

Il padre di sette figli ha festeggiato il suo 121esimo compleanno durante una riunione con la famiglia, che vive nello stesso appezzamento di terra con lui, tutti guariti dal Covid-19.

Il 121enne, che ha 13 nipoti, 16 pronipoti, è nato il 3 febbraio 1901, secondo la sua carta d'identità.

Sarebbe la persona vivente più anziana del mondo se la sua età fosse verificata.

Era sposato e aveva sette figli, cinque dei quali sono ancora vivi, riporta rtv21.tv.

Per celebrare l'età storica, il pensionato ha celebrato la giornata con una torta decorata con il suo nome, la sua età e la frase 'O terror do INSS' che si traduce come 'INSS terror'.

INSS è l'acronimo dell'Istituto nazionale di previdenza sociale brasiliano, responsabile del pagamento delle pensioni e dei benefici ai superstiti.

L'ente, istituito nel 1978 in sostituzione dell'ex Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INP), si occupa anche della riscossione dei contributi al sistema previdenziale del Paese.

Il tema della torta del signor da Silva è stato concepito da sua nipote, la sovrintendente contabile Janaina Lemes de Souza, 36 anni.

La signora de Souza ha detto che è stato un "grande privilegio" per suo nonno compiere 121 anni e ha descritto come la famiglia "apprezzò ogni momento".

Ha detto a G1: 'È un grande privilegio avere una persona di questa età in famiglia che può condividere storie con noi.

"Mia figlia ha avuto l'opportunità di avere un antenato. Io non. Apprezziamo ogni momento. Viaggia, va nei bar, fa di tutto.'

La signora de Souza ha detto che la famiglia possiede tre case sullo stesso appezzamento di terreno.

Vive in tutt'uno con suo marito e sua figlia; sua madre, suo padre e suo fratello vivono in un'altra; e suo nonno vive solo nel terzo.

"È sobrio, attivo, cucina il suo cibo, si prende cura delle sue piccole cose", ha aggiunto.

La persona vivente più anziana certificata al mondo è Kane Tanaka, dal Giappone, che il mese scorso ha festeggiato il suo 119° compleanno.

Tanaka, nato il 2 gennaio 1903, risiede attualmente in una casa di cura a Fukuoka.

È stata riconosciuta come la persona vivente più anziana del mondo dal Guinness World Records quando aveva 116 anni nel 2019.

E nel 2020 è diventata la persona più anziana del Giappone con 117 e 261 giorni.

Non è chiaro se da Silva e la sua famiglia cercheranno di verificare ufficialmente la sua età.21Media