Kuka: È un peccato che noi come popolo siamo ridotti in schiavitù nel centro dell'Europa

1 min letto

L'allenatore di judo Driton Kuka ha espresso preoccupazione per il fatto che il Kosovo continua a rimanere senza liberalizzazione dei visti.

Teka ha menzionato i grandi successi che il Kosovo ha ottenuto attraverso lo sport, in particolare attraverso il judo in tutto il mondo, Kuka attraverso un post su Facebook, ha detto che è vergognoso e irritante che noi come popolo siamo ridotti in schiavitù nel mezzo dell'Europa, trasmette KosovaPress.

"Smettete di discriminare. "Lascia che i bambini si muovano liberamente come tutti i bambini in qualsiasi altro paese europeo", ha scritto Kuka, tra le altre cose./ 21Media