Il pollo commenta l'accoglienza francese con la mano in tasca

1 min letto

Il linguaggio del corpo è spesso visto anche come un modo per trasmettere vari messaggi politici dai politici.

Il presidente della Francia, Emanuel Macron, oggi durante l'incontro con il presidente del Kosovo, Vjosa Osmani nell'ambito del vertice dell'Unione europea per i Balcani occidentali, si è visto salutarlo con la mano in tasca.

L'esperto di integrazione europea, Shqiprim Pula, stasera al controverso programma "Click" di RTV21 ha affermato che Macron ha lanciato un messaggio che, secondo lui, è l'atteggiamento della Francia nei confronti del Kosovo e che la mano in tasca non è una coincidenza.

"Questa mano in tasca mostra la riluttanza dello Stato francese riguardo alla questione del Kosovo. Quindi, lo sta mostrando attraverso la postura del corpo", ha detto Pula.

Per Avni Mazreku, invece, il francese che riceve con la mano in tasca non presenta né dice nulla./21Media