Kurti: Stiamo fermando un'ingiustizia e uno spargimento di sangue finanziario

1 min letto

Il primo ministro del Kosovo, Albin Kurti, ha affermato che sul bilancio del Kosovo verranno risparmiate decine di milioni di euro all'anno pagati in anticipo per coprire i costi energetici del nord del Paese, dopo la roadmap energetica concordata ieri a Bruxelles,

Alla riunione del governo, Kurti ha detto che hanno ereditato molti problemi che non volevano ma che secondo lui stanno facendo del loro meglio per risolverli.

Kurti ha affermato che i quattro comuni del nord del Paese passeranno a un regolare ordine di fornitura, fatturazione e riscossione dei pagamenti per il consumo di elettricità, basato sul sistema normativo e legale della Repubblica del Kosovo.

"Come abbiamo promesso, dopo 20 anni fermiamo un'ingiustizia e uno spargimento di sangue finanziario in questa parte e mettiamo fine a un problema nel settore energetico", ha affermato Kurti.

Martedì a Bruxelles, le delegazioni del Kosovo e della Serbia hanno raggiunto un accordo sull'attuazione dell'accordo energetico esistente.21Media